Chirurgia Orale
shadow

L’Unità di Chirurgia orale della Casa di Cura “Regina Pacis” si occupa, in maniera “integrata” all’attività degli Odontoiatri presenti nel territorio, di:

Chirurgia orale: è la branca dell’odontostomatologia che si occupa della diagnosi e relativo trattamento chirurgico delle patologie che possono coinvolgere i tessuti molli e duri della cavità orale e gli elementi dentari. Sono di competenza, altresì, anche quei trattamenti ritenuti necessari per motivi preventivi e di ordine estetico.

Odontoiatria protesica: è quella branca dell’odontoiatria che si occupa del ripristino e del mantenimento delle funzioni orali, del benessere, dell’aspetto e della salute del paziente per mezzo del restauro dei denti naturali e/o della sostituzione dei denti mancanti e dei tessuti orali contigui con sostituti artificiali. Con la protesi fissa è possibile il restauro e/o la sostituzione dei denti con sostituti artificiali che non possono essere rimossi dalla bocca; con la protesi rimovibile parziale o totale si ha la sostituzione dei denti e delle strutture contigue nei pazienti parzialmente edentuli o totalmente edentuli con sostituti artificiali che possono essere rimossi dalla bocca; con la protesi su impianti è possibile il restauro conseguente al posizionamento di impianti.

Odontoiatria speciale (Special Care Dentistry): è la disciplina che si occupa della prevenzione e cura delle patologie odontostomatologiche negli individui con particolari esigenze: persone con disabilità intellettiva, persone affette da malattie che ne riducono la mobilità o la collaborazione, persone anziane con patologie croniche invalidanti, persone con malattie che rendono il trattamento odontoiatrico critico, persone socialmente svantaggiate. La presa in carico di queste persone comporta che venga loro consentito di essere curati in maniera paragonabile per efficacia al resto della popolazione, nonostante, spesso, la loro scarsa collaborazione.

Medicina orale: il cavo orale può essere interessato da lesioni singole o multiple e da manifestazioni locali di affezioni sistemiche. Per affrontare tali quadri patologici con efficienza, efficacia, uniformità ed economicità si deve seguire una routine metodologica nella diagnostica capace di identificare le caratteristiche del processo patologico con rapidità ed efficacia.

Odontoiatria protesica di riabilitazione post-oncologica: le terapie protesiche riabilitative sono da considerarsi come parte della terapia della neoplasia in quanto volte alla riabilitazione del paziente nel post-operatorio, non tanto per la loro influenza sulla guarigione biologica dalla patologia, quanto per il peso che hanno sulla qualità della vita del paziente. Incidono, infatti, sulla ripresa, da parte del paziente, funzioni come la deglutizione, la fonazione, la vita sociale che ampiamente influenzano la risposta alla malattia ed il ripristino di una qualità di vita soddisfacente. Dopo l’asportazione chirurgica della neoplasia è sempre necessaria la riabilitazione. La riabilitazione è possibile tramite la ricostruzione chirurgica del difetto o tramite l’utilizzo di protesi maxillo-facciali.

La U.O. di Odontostomatologia ed Odontoiatria si giova della collaborazione dei reparti di:

– Diagnostica per Immagini;
– Laboratorio di Cito-Istopatologia;
– Chirurgia Generale;
– Chirurgia Plastico-Ricostruttiva;
– Chirurgia Otorinolaringoiatrica;
– Riabilitazione Funzionale.

Prenota on line

Facebook

YouTube

LinkedId

'); jQuery('#fblbInnerLi').append(''); if ( navigator.userAgent.match(/msie/i) ) {jQuery('#fblbInnerLi').removeClass('fblbInnerLoading');} fblbLiLoaded=1; } jQuery(document).ready(function(){ fblb_LiLoad();}); -->