Neuromodulazione auricolare

L’obesità rappresenta la più comune patologia cronica nel mondo occidentale, ed è una malattia complessa dovuta a fattori genetici, ambientali e individuali, che determinano un’alterazione del bilancio energetico, con conseguente aumento del peso corporeo, dovuto a un eccessivo accumulo di tessuto adiposo nell’organismo.

La stimolazione auricolare nel trattamento integrato dell’obesità è parte integrante di un modello “eclettico o integrato”, applicabile sia nella fase iniziale del calo ponderale, che in quella non meno importante del mantenimento del peso perduto. Il punto principale di questo metodo è che le tecniche di Neuromodulazione Auricolare siano capaci di favorire, nel soggetto sovrappeso e/o obeso, sia il calo ponderale che il mantenimento del peso raggiunto.

A livello del padiglione auricolare esistono tre sistemi legati alla sua particolare innervazione: il sistema cervico-spinale, il sistema trigeminale e il sistema vagale. Il primo sistema si presta per il trattamento delle patologie dolorose acute e croniche, in particolare del sistema muscolo-scheletrico. Il secondo si presta al trattamento di ansia e depressione, ma anche di patologie dolorose. Il terzo, infine, si presta al trattamento dello stress, delle alterazioni del sistema neurovegetativo, ansia, depressione ed è alla base del trattamento di molte patologie organiche che comunque hanno nella loro fisiopatologia un disturbo del sistema neurovegetativo, cioè un’alterazione del sistema simpatico-ortosimpatico che è alla base della congiunzione mente-corpo che sempre si riscontra in tutte le patologie. Il metodo prevede la stimolazione continua di 6-7 punti o zone auricolari sui circa 13 individuati con la detezione elettrica. Nelle varie sedute si valutano i diari alimentari e i disturbi che possono derivare dalla restrizione calorica, con vari test che valutano disturbi del comportamento alimentare (fame nervosa, carving, grinottage, Big Eating) e allo stato psicoemotivo (ansia, aggressività, depressione, rabbia).

L’abbinamento di Dieta, Attività Fisica e Neuromodulazione Auricolare nel sovrappeso e obesità si è rilevato vincente in migliaia di pazienti, che hanno ottenuto il controllo del peso con eliminazione degli effetti determinatesi dalla restrizione calorica dal punto di vista psicofisico, un incremento del metabolismo con riduzione della fase di rallentamento del dimagrimento e la prevenzione del recupero del peso perduto a breve termine (12-24 mesi).