Sanità: la Casa di Cura “Regina Pacis” entra nell’alta formazione dei Medici

Sanità: la Casa di Cura “Regina Pacis” entra nell’alta formazione dei Medici

Sala operatoria 1
Chirurgia Generale
CdC “Regina Pacis”

La Sicilia è la terza Regione come numero di contratti attivati subito dopo Lombardia e Toscana, e la Casa di Cura “Regina Pacis” è una delle sole dieci Strutture in Italia – nonchè l’unica per tutto il Meridione – ad aver finanziato ben DUE borse di studio in Chirurgia Generale.
Per la prima volta gli ospedali privati, la componente di diritto privato del Sistema sanitario nazionale, entra a far parte di questo processo di alta formazione. Si tratterranno cervelli per almeno otto anni. E’ un contributo ad un processo che deve portare ad un’inversione di tendenza.
In questo modo, si tenta di fermare la desertificazione che ha investito la nostra terra.
Dopo i cinque anni di specializzazione, lo specializzando che usufruisce della borsa, si impegna ad esercitare entro 30 giorni dal conseguimento del titolo, a richiesta dell’ente finanziatore, un contratto di lavoro dipendente Aiop della durata di tre anni. I bandi e le borse erogate dalla gli ospedali privati per i contratti aggiuntivi presso l’Università di Catania riguardano la Specializzazione in Chirurgia generale.

https://www.unict.it/it/didattica/scuole-di-specializzazione-area-medica

/ Non categorizzato

Share the Post

About the Author