Senologia
La senologia è la branca della medicina che studia le malattie della mammella.

La visita senologica è consigliata in presenza di anomalie della mammella come alterazione della cute e del capezzolo, secrezione dal capezzolo, dolore della mammella, comparsa di ispessimenti o noduli nella ghiandola mammaria, oppure in seguito all’esecuzione di uno screening mammario (mammografia, ecografia) che evidenzia diverse alterazioni senza sintomi e non palpabili che devono essere ulteriormente valutate. La prima visita senologica é consigliata verso i 28/30 anni e deve essere eseguita una volta all’anno, eventualmente assieme a un’ecografia mammaria. Dopo i 40 anni, ai fini di un’efficace diagnosi precoce, é raccomandata l’esecuzione periodica della mammografia, sempre accompagnata dalla visita clinica ed eventualmente dall’ecografia.

La Casa di Cura “Regina Pacis” articola la sua attività ambulatoriale di visite e consulenze attraverso servizi di diagnostica per immagini dedicati:

• Mammografia e Tomosintesi mammaria
• Ecografia mammaria ed Eco Doppler Mammario
• Risonanza Magnetica della mammella
• Agobiopsia mammaria sotto guida: ecografica – stereotassica – RM
• Servizio di Cito-Istopatologia dedicato
• Day-service diagnostico senologico

CHIRURGIA MAMMARIA
La Senologia Chirurgica della Casa di Cura “Regina Pacis” coopera quotidianamente con gli specialisti delle Divisioni che fanno parte del Breast Center, essendo il lavoro di equipe multidisciplinare la base dell’eccellenza.
Il chirurgo senologo gestisce in prima persona il follow-up della maggioranza delle pazienti operate per tumore al seno o lesione intraepitaliale e, prima di ogni trattamento, esegue le visite senologiche di diagnosi e indica il percorso chirurgico da seguire, oppure avvia a una discussione con i colleghi del Breast Center per un trattamento preoperatorio con farmaci.
La chirurgia per tumore al seno si associa a chirurgia per l’analisi dei linfonodi nell’ascella: la tecnica più diffusa è la biopsia del linfonodo sentinella che preleva il primo linfonodo che riceve la linfa dall’area del seno affetta da tumore.
Quando è necessaria la mastectomia, la Casa di CUra “Regina Pacis” garantisce nella maggioranza dei casi la ricostruzione immediata con tecniche che dipendono dalla singola situazione: la cooperazione tra senologi e chirurghi plastico-ricostruttivi consente di ottenere la migliore estetica dopo un intervento al seno. L’intervento mammario conservativo e, più raramente, la mastectomia possono essere seguiti da radioterapia. La mastectomia “nipple-sparing” è una tecnica chirurgica che permette di rimuovere la ghiandola mammaria conservando interamente l’involucro esterno (cute e capezzolo) e di preservare al massimo l’integrità dell’immagine femminile.
Le indagini radiologiche di diagnosi precoce hanno l’obiettivo di effettuare e idealmente identificare lesioni in cui la degenerazione neoplastica non ha ancora assunto le caratteristiche di malignità. Tale situazione è definita neoplasia in situ o neoplasia intraduttale (DIN: ductal intraepithelial neoplasia). Le neoplasie intraduttali sono precancerose e non hanno il potenziale di diffondersi in altri organi o a livello dei linfonodi ascellari. Per questo motivo la chirurgia è conservativa e non prevede l’asportazione dei linfonodi ascellari, nemmeno del linfonodo sentinella.
Nel caso in cui, vista l’estensione della neoplasia, si renda necessario un intervento più esteso (mastectomia) o, in caso di DIN3 multicentrico candidato a quadrantectomia, la biopsia del linfonodo sentinella resta indicata.

Responsabile: Dott.ssa Virzì Valentina – Dr. Cirrito Domenico

shadow
Radiologia Senologica Chirurgia Plastica Genetica Oncologica Breast Unit
Prericovero Day Service Day Surgery Week Surgery Ricovero Ordinario